Un altro Mondo (Rassegna “Un posto nel mondo”

Un altro mondo è un film di genere drammatico del 2021, diretto da Stéphane Brizé, con Vincent Lindon e Sandrine Kiberlain.  Durata 96 minuti

Un altro mondo, film diretto da Stéphane Brizé, racconta la storia di un dirigente d’azienda, Philippe Lemesle, che a causa del suo lavoro e delle forti pressioni esercitato da esso sulla sua vita privata, è prossimo alla separazione con sua moglie. È così che le scelte professionali dell’uomo si ripercuotono su tutta la sua famiglia, cambiandone totalmente l’assetto. L’amore tra lui e sua moglie è ormai logoro e Philippe è incessantemente incalzato dal sui superiori, che sono passati dal volerlo come leader a tenerlo come un semplice dirigente esecutore, sottoposto ai loro pressanti ordini.
Proprio in questa delicata situazione lavorativa e privata, l’uomo si ritrova a dover scegliere quale direzione dovrà prendere la sua vita da questo momento in poi. Cosa sceglierà Philippe? Il lavoro o la famiglia?

Una Madre una Figlia (Rassegna “Un posto nel mondo”)

Una madre, una figlia è un film di genere drammatico del 2021, diretto da Mahamat-Saleh Haroun, con Achouackh Abakar e Rihane Khalil Alio. Durata 88 minuti

Amina è una donna di trent’anni, praticante musulmana, che vive insieme alla figlia 15enne Maria nella periferia di N’djaména, in Ciad. La realtà in cui vive è già di per sé molto difficile, ma la sua vita subisce un duro colpo quando scopre che Maria è rimasta incinta ed è decisa a non tenere il bambino.
Amina dovrà quindi affrontare una dura lotta, perché nel suo paese l’aborto è punito legalmente e la sua stessa religione non lo accetta. Le due donne si ritroveranno a combattere una battaglia che sembra già persa in partenza…

200 Metri (Rassegna “Un posto nel mondo”)

200 Metri è un film di genere avventura, drammatico del 2020, diretto da Ameen Nayfeh, con Ali Suliman e Anna Unterberger. Durata 96 minuti.

 Mustafa è sposato con Salwa con cui ha costruito una famiglia. I due provengono da due paesi palestinesi che distano circa 200 metri l’uno dall’altro, ma sono separati da un muro, cosa che porta non pochi problemi al loro matrimonio. La coppia sarebbe serena e tranquilla se non ci fosse tra loro quella massiccia presenza che li separa, ma nonostante ciò, cercano di far funzionare come possono le cose: la notte Mustafa accende una luce per augurare la buonanotte alla moglie ai figli e questi rispondono allo stesso modo.
Quando l’uomo riceve una chiamata terribile, in cui gli si comunica che suo figlio ha avuto un incidente, si ritrova, come ogni genitore, in preda all’angoscia e al timore. Mustafa, desideroso di giungere in ospedale il prima possibile, corre al checkpoint, dove non solo è costretto a fare la fila, ma gli viene negato il passaggio perché le sue impronte digitali non coincidono. Totalmente disperato e sempre più preoccupato, si rivolge a un contrabbandiere per oltrepassare il muro e ha così inizio la sua odissea, che trasformerà quei 200 metri in un incubo terribile e duraturo, dal quale Mustafa ha difficoltà a risvegliarsi.

 

Nour (Rassegna “Un posto nel mondo”)

Nour è un film di genere drammatico del 2019, diretto da Maurizio Zaccaro, con Sergio Castellitto e Linda Mresy. Durata 93 minuti.

Nour e una bambina di dieci anni che  ha compiuto da sola un duro viaggio per giungere in Europa. Dopo aver attraversato il Mediterraneo ed essere uscita indenne da un violento naufragio, è arrivata a Lampedusa, dove viene soccorsa dal medico Pietro Bartolo.  L’uomo diventa il suo eroe, si occupa di lei e cerca di ricostruire tassello dopo tassello la storia della Nour e allo stesso tempo prova a darle un presente e un futuro sereno, come dovrebbero avere tutti i bambini della sua età.

Sarà presente per introdurre la serata, in collegamento online, il regista Maurizio Zaccaro e l’europarlamentre Pietro Bartolo