CLIMA: passare dalla consapevolezza all’azione

Locandina per incontro bozza 17 ottobrePochi ormai dubitano che il riscaldamento globale sia in corso: chi non conosce i rapporti scientifici se ne convince anche solo per gli eventi di questa estate, dall’Artico alla Siberia, alle temperature record delle città europee.

Ma la risposta concreta tarda a venire. In questi mesi alcuni fatti aprono possibilità inedite, il summit dell’ONU, gli scioperi globali dei giovani, le promesse della nuova Commissione europea e alcuni punti del programma di governo. Possiamo combinare l’azione dal basso, nei comportamenti individuali e nelle politiche locali, con le decisioni a livello nazionale e globale.

La Rete per il clima del Verbano, chiama i cittadini e le Amministrazioni locali all’azione.

Cineteatro Santamanzio  Travedona M.

  • 21 – Apertura
  • 21,15 – I cambiamenti climatici – S.Rossi – senior scientific officer al CCR
  • 21,40 – Piani per conseguire gli obiettivi climaticiFulvio Fagiani
  • 22,00 – Iniziative locali e proposte d’azione
  • 22,15 – Dibattito

La notte resistente

Tre classici che hanno fatto la storia (del cinema), una non-stop per celebrare il 25 aprile e la fine della Prima Guerra Mondiale con il trattato di Versailles

Ore 18:00, Orizzonti di Gloria di Stanley Kubrick (1957)

Ore 20:00, Paisà di R. Rossellini (1946)

Ore 22:30, La Notte di San Lorenzo di P. e V. Taviani (1982)

20 anni senza Faber

“Un tè al Bistrot” presenta 20 anni senza Faber, con Enrico Tediosi, Sergio Caniati e Giuliano Mangano

E’ consigliabile la prenotazione al 3312072100

piigs

Piigs è un film di genere documentario del 2017, diretto da Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre, con Claudio Santamaria. Durata 76 minuti.

Dintorni di Roma, oggi. Claudia sta provando a salvare la Cooperativa “Il Pungiglione” dal fallimento. “Il Pungiglione” ha un credito di un milione di euro dal comune e dalla regione e rischia di chiudere per sempre: 100 dipendenti perderanno il lavoro e 150 disabili rimarranno senza assistenza. È una bomba sociale a orologeria. È vero che nell’Eurozona non c’è alternativa all’austerity, al Fiscal Compact, al pareggio di bilancio, ai tagli alla spesa sociale?