Los Colonos

Sab 18/5, h. 21:00 - Dom 19/5, h. 21:00

Los Colonos è un film di genere drammatico, diretto da Felipe Gálvez Haberle, con Alfredo Castro e Mark Stanley. Durata 97 minuti.

All’alba del ventesimo secolo, la Terra del fuoco è divisa tra Argentina e Cile e teatro di un commercio rampante nell’allevamento di pecore. Signore indiscusso della zona è l’imprenditore José Menéndez, che si è accaparrato la proprietà dei terreni e non si fa problemi a sterminare le popolazioni indigene che rappresentano un ostacolo alla sua attività commerciale. Incarica infatti l’ex militare scozzese MacLennan di aprirgli una tratta verso l’Atlantico, affiancandogli il cowboy americano Bill. MacLennan porta con lui anche Segundo, un giovane indigeno dalla mira formidabile.

 

VERSIONE IN LINGUA ORIGINALE sabato e domenica

L’ultima Luna di Settembre

Gio 23/5, h. 21:00

L’ultima Luna di Settembre è un film di genere drammatico del 2022, diretto da Amarsaikhan Baljinnyam, con Amarsaikhan Baljinnyam e Tenuun-Erdene Garamkhand. Durata 90 minuti.

Tulgaa è da tempo andato a vivere in città lasciando il villaggio nella campagna della Mongolia. Una telefonata lo avverte che il patrigno sta per morire e lui lo raggiunge. Dopo il decesso mantiene la promessa fattagli di portare a termine il lavoro di fienagione. Nei campi lo raggiungerà Tuntuulei, un ragazzino decenne che vive con i nonni. I due, poco a poco, impareranno a conoscersi.

Rassegna “Di terra e di cielo” organizzata in collaborazione con Filmstudio90

Il contrabbando non è peccato

Ven 24/5, h. 21:00

In collaborazione con il CAI di Varano, il Cineteatro Santamanzio presenta “Il Contrabbando non è Peccato”, un film documentario sulla valle e sulla gente dell’Ossola. Durata 80′.

Un lavoro corale che nasce dalla volontà di ricostruire un’epoca storica in un territorio “particolare” tra Ossola e Vallese. Una vicenda che comincia alla fine del 1700 e termina nei primi anni ’70 del 1900, raccontata dalle testimonianze degli ultimi spalloni ossolani, dai finanzieri, da guardie confinarie Svizzere e storici del territorio, sia Italiani che Svizzeri. Il documentario ha quindi una radice storica ma è anche un’occasione per viaggiare tra le alte Valli in Ossola e Vallese.

In sala saranno presenti il regista Nicola Buffoni, Alessio Cusano e Andrea Delvescovo (direttore de Il Rosa)

Per gli iscritti CAI: ingresso 5€

 

Ho inghiottito Ungà

Gio 30/5, h. 21:00

Ho Inghiottito Ungà, film documentario Italia / 2023 / UHD / 78’

“Sta succedendo in me un fatto straordinario. Sono innamorato come un ragazzino, e non ho più da un secolo l’età.”

Fine estate 1966. Il poeta Ungaretti è in Brasile per un programma di conferenze e letture. Durante un appuntamento pubblico incontra Bruna Bianco: lei, di 26 anni, impertinente, si avvicina per affidare a lui alcuni suoi versi, “per l’autorevole giudizio”. Nasce da subito un amore vissuto poeticamente, con un intenso scambio di lettere tra Italia e Brasile. Nel documentario Bruna racconta la storia del loro incontro speciale e di un sentimento che in lei vive ancora oggi. Mentre Roberto Herlitzka dà voce alle lettere d’amore scritte da Ungaretti, una giovane donna e un magnetofono viaggiano insieme nelle città italiane dove l’amore tra Bruna e Ungà è cresciuto.

Vincitore (ex aequo) del “Premio Yari” della sezione Vetrina Lungometraggi della XXI edizione del MonFilmFest (TO)